Una società di persone libere

    32

    Una società di persone libere

    Molte persone non riescono ancora a dimenticare il passato. Com’era bello vivere quando la coscienza, l’onore, la dignità, il desiderio di costruire un nuovo bel futuro per i propri figli prevalevano.

    Si stava costruendo la produzione, si stavano costruendo le infrastrutture urbane, si stava valorizzando l’agricoltura. C’erano pochi beni, ma tutto era sufficiente.

    Dopotutto, le persone attive e di talento erano in abbondanza, quindi cosa ha impedito a un tale ordine sociale di prosperare ulteriormente?

    Siamo franchi: il potere.  Su una base apparentemente paritaria, rimaneva comunque una minoranza che era al potere, non aveva limiti, e dava un esempio negativo dei peggiori vizi «umani». Perché vizi «umani»?

    Vizi come l’avidità, la superbia, l’orgoglio, l’egoismo, la brama di potere, l’aggressività, l’invidia, l’odio e simili sono più caratteristici del mondo animale.

    Si può promuovere il bene, la coscienza, l’onore, la dignità e allo stesso tempo rimanere sotto il controllo delle passioni animali?

    È possibile, ma non per molto tempo.

    Non si può dire che oggi noi, come società, viviamo male. Siamo apparentemente sazi di tutto e abbiamo addirittura tutto in eccesso per condurre un’esistenza confortevole. Però ci manca qualcosa.

    Ci manca la gioia e la pienezza di una vita felice nel nostro cuore. Quello che si ha quando si amano i propri cari, quando si partecipa all’attività creativa della società e si sa che si sta facendo una buona azione..

    L’amicizia sincera  è sparita. La gente ha cominciato a cercare il profitto persino nell’amicizia e nell’amore.

    Ma dove sta il profitto e dove sta l’amore?

    Su due piatti opposti della  bilancia, all’interno dell’uomo stesso.

    Può una persona essere felice senza coscienza?

    Per sembrare felice, forse. Questa moda di sforzarsi «se non per essere ricchi, almeno per sembrarlo» ha portato a un numero enorme di malattie psichiche nella società di tutto il mondo. Questo non vuol dire che la ricchezza sia un male, no. Tutto dipende dalla ragione per cui  uno vuole essere ricco: per affermare il proprio valore, per ottenere uno status o per comprare il potere?

    Ma a cosa serve questo potere all’uomo?

    Gli darà la libertà oppure diventerà un’ulteriore preoccupazione continua perché ci sono molte persone che, anche loro vogliono fare carriera e aspettano solo che tu ti dimetta. Bisogna stare sempre in guardia, avere paura di perdere tutto.

    E questa è libertà e felicità?

    Libertà significa non avere né egoismo né dipendenze. Felicità significa vivere secondo le migliori qualità umane, svilupparle  costantemente aiutando gli altri e partecipare a progetti creativi volti alla trasformazione dell’intera società.

    Oggi ci sono molti esempi positivi di questo tipo. È di moda tornare ad essere di nuovo umani.Questo è comprensibile.

    Alla fine ci si stanca di essere una persona pigra ed egoista che, sdraiata sul divano, critica tutto e tutti . Viene voglia di sentirsi finalmente liberi, vivi, pieni dell’energia della felicità e dell’amore che coinvolge tutti coloro che ci circondano. Questo si può vedere su una scala che va da una persona che ha decorato l’ingresso del proprio condominio allo sviluppo dei movimenti di volontariato in tutto il mondo.

    Uno di questi movimenti, unico nel suo genere, si chiama ALLATRA, e mira a riunire le persone di tutto il mondo in un’unica famiglia affettuosa, dove ogni partecipante dà il proprio piccolo o grande contributo alla creazione di una società libera e creativa. Milioni di persone provenienti da tutto il mondo partecipano nel tempo libero dalle loro principali attività a progetti su scala globale.

    Progetti come «Il Grano Universale», «Società. L’ultima Opportunità», «No alla Violenza in Famiglia e nella Società», «Il Futuro è Adesso» non hanno analoghi nella storia del mondo.

    Essi coinvolgono specialisti di diversi campi della scienza, di diverse professioni, di diverse età e nazionalità, di diverse credenze religiose e semplicemente persone che vivono e lavorano per il bene del mondo.

    La conoscenza dei partecipanti al Movimento Sociale Internazionale ALLATRA aiuta tutte le persone a costruire una società libera, felice e pacifica e permette di vedere in pratica che la costruzione di relazioni dal formato creativo  è possibile già ora.

    Chiunque non è indifferente al proprio futuro può facilmente partecipare a creare una tale società entrando a far parte del Movimento. Tutti coloro che sono interessati a tale iniziativa sono invitati alla conferenza internazionale online «Società». L’ultima Opportunità» il 15 maggio 2021.


    La libertà e la felicità sono nelle nostre mani. Rendiamo tutti insieme questo mondo un posto migliore.


    Fonte:

    http://www.mosoblpress.ru/42/205676/